Non ho voglia! Tutta colpa della motivazione

Non ho voglia! Tutta colpa della motivazione

Di solito reagiamo alla mancanza di motivazione attendendo di “avere voglia” di dedicarci a quel particolare lavoro secondo l’assunto di base che quel compito debba suscitarci emozioni positive per essere intrapreso. Avere voglia è necessario per sentirsi motivati?
La maggior parte delle persone ricorre a piccoli stratagemmi per cercare la spinta a lavorare come gratificarsi con un caffè prima di mettersi alla scrivania o rimandare a “più tardi” quando la motivazione, forse, farà capolino.

Motivazione ed emozioni
Oliver Burkman nel suo libro “La legge del contrario” si domanda: “Chi dice che è necessario attendere fino a quando si ha voglia di fare qualcosa per iniziare a farlo?”
La scarsa motivazione al lavoro e le emozioni ad essa associati come noia, fastidio, desiderio di impegnare il tempo in qualcosa di piacevole non devono per forza essere modificate o sostituite da sentimenti positivi. Possiamo provare emozioni spiacevoli nei confronti di ciò che dobbiamo fare e portare a termine lo stesso il nostro lavoro. Quindi impegnarsi a provare sentimenti positivi sperando che il cambio di umore ci induca a farle il lavoro può essere uno sforzo inutile.

Agire
Nella costante ricerca della felicità ognuno pensa di dover apprezzare ogni momento della propria vita, ogni cosa che fa, investendo energie nell’illusorio tentativo di evitare emozioni negative come la sofferenza o la noia.
Lo psichiatra giapponese Morita si chiede“ Davvero è realistico pensare di dover vincere la paura di saltare dal trampolino della piscina o avere abbastanza autostima per invitare qualcuno ad uscire? Se così fosse saremmo ancora quasi tutti qui ad aspettare. La vita e l’esperienza ci insegnano che non è necessario cambiare le emozioni per agire (…) una volta imparato ad accettare i sentimenti scopriremo di poter agire senza modificarne il loro stato.
Quando in agenda vi è un lavoro da fare, fatelo e basta! Abbandonate il mentale ed agite.

Bibliografia:
Burkeman, O. (2015). Le legge del contrario. Mondadori