Tutto quello che dovevo sapere o quasi sul Covid-19

L’inizio della quarantena è concisa con il  bisogno di molti di rendersi utili per la comunità. Anche io mi sono chiesta come supportare le persone che a me si rivolgono per un aiuto psicologico, penso a medici e agli infermieri, ai familiari di pazienti in terapia intensiva o  a chi ha perso un caro a causa del Covid-19. Mi sono domandata: ” Come posso lavorare con queste persone senza avere una conoscenza approfondita della malattia da Covid-19 e dell’ emergenza sanitaria legata all’epidemia del virus? L’unica risposta sensata era mettersi a studiare. E così ho  partecipato al corso di formazione a distanza promosso dall’Istituto Superiore di Sanità. Continuo ad aggiornarmi stando al passo con le scoperte che la psicologica e la scienza in generale continua ad offrire. Senza il corso di formazione seguito e i successivi approfondimenti non potrei offrire un servizio completo a chi a me si rivolge per problemi psicologici correlati alla pandemia da SARS CoV-2.