A Bologna si parla dello Psicologo online e non solo

A Bologna si parla dello Psicologo online e non solo

In Italia il fenomeno dello psicologo sul web è abbastanza recente ed ancora fa parlare di sé, incontrando talvolta la reticenza della persona che richiede aiuto allo psicologo.
Proprio perché rimane un argomento ancora discusso l’Ordine degli Psicologi di Bologna l’ha voluto inserire nel programma del convegno dal titolo “Psicologia e Nuovi media: verso un uso consapevole” che si terrà presso il Convento di San Domenico, Piazza San Domenico 13, Bologna.
Il convegno, che vuole essere un momento di riflessione tra gli specialisti, affronterà vari temi: dall’uso degli sms, mms, IM testuali, al concetto di spazio virtuale, consulenza psicologica online sottolineandone i punti di forza e le criticità.

Psicologo online
Nella mia esperienza lavorativa non di rado le persone mi contattano per chiedere una consulenza dichiarando però le difficoltà nel presentarsi nel mio studio di Bologna. Questa accade quando per motivi lavorativi o personali il paziente si reca all’esterno o fuori città per qualche giorno, settimana, mesi.
Di solito rassicuro la persona dicendo che la psicologia non è contraria alla tecnologia!
Da molto tempo in America e nei paesi anglosassoni vengono offerte consulenze psicologiche online avvalendosi dell’ormai popolarissimo Skype o di programmi simili.

Consulenza Psicologica online
Nel mio lavoro sono ormai qualche anno che dò la possibilità di avere consulenze via Skype, dopo averne constatato la validità a seguito di un periodo lavorativo all’estero, dove i miei colleghi già ne facevano un ampio uso.
Solitamente propongo i colloqui online a lavoratori costretti a viaggiare molto, in caso di infortunio o malattia per cui non è possibile raggiungere lo studio oppure a studenti in Erasmus o fuori sede. Insomma ogni qualvolta vi sia la necessità di ridurre la distanza fisica per poter usufruire della consulenza.
Al pari dei colloqui faccia a faccia questo tipo di colloqui sono dettatati da regole ben precise che vengono esplicitate già al primo appuntamento. Vi sono tuttavia casi in cui non è possibile avvalersi del mezzo Skype per risolvere il proprio disagio o problema psicologico (esempio, la persona non ha una connessione internet o non ha un luogo tranquillo dove poter parlare o il problema presentato richiede un intervento diverso), quindi la valutazione viene fatta contestualmente alla richiesta di aiuto del paziente.